ECM in Odontoiatria

13/01/2017

ANTIBIOTICO RESISTENZA NELLE INFEZIONI DEL DISTRETTO ORALE: CONSIGLI PRATICI PER L'ODONTOIATRA

 

Evento accreditato per Odontoiatri con

5 CREDITI ECM

 

RELATORI:

  Prof. Paolo Giacomo ARDUINO 

Reparto di Patologia e Medicina Orale Clinica Odontoiatrica Universita' di Torino

Prof. Carmelo IACOBELLO 

Primario del Reparto di Infettivologia Ospedale Cannizzaro di Catania

 

SABATO 18 FEBBRAIO  2017

DALLE ORE 9,00 ALLE ORE 14,00

HOTEL TULIP INN TURIN WEST

Corso Allamano 153, RIVOLI (TO)

 

ABSTRACT:

L’introduzione degli antibiotici ha significato che le infezioni batteriche, prima potenzialmente mortali, potevano essere finalmente curate. Tuttavia, diventando il loro uso sempre più prevalente, un altro importante capitolo della medicina si è aperto: l’antibiotico resistenza e gli eventi avversi dovuto al loro utilizzo.

Siccome molte delle condizioni orali dovrebbero essere risolte con interventi operativi e procedure di igiene orale ci sono relativamente poche indicazioni per l’uso degli antibiotici sistemici in odontoiatria.

Nel corso di questa relazioni verranno analizzate le condizioni più diffuse che ad oggi necessitano realmente di terapia antibiotica o di profilassi antibiotica in ambito odontoiatrico.

Verranno inoltre analizzati alcuni casi di infezioni opportunistiche legate ad antibiotico resistenza a livello dei tessuti duri e molli del cavo orale. Il moderno ed aggiornato dentista dovrebbe ricoprire un ruolo chiave nella corretta gesione della "prescizione antibiotica", per dare al proprio paziente uno standard di cura di alta qualita', minimizzando il rischio  diminuendo la diffusione di ceppi batterici antibiotico resistenti.

Molti batteri possono aderire alla superficie dei denti e possono essere rimossi solo meccanicamente. Il dente presenta facce prossimali dove vi è una situazione di anaerobiosi, facce vestibolari e linguali poco colonizzate poiché ripulite dall'azione meccanica della lingua mentre il margine gengivale è più facilmente colonizzato. L’ecologia microbica della cavità orale è, insieme a quella del tratto intestinale, una delle più ricche e complesse del nostro organismo. I batteri abitano questo sito dalla nascita al termine dei nostri giorni. Oltre 300 specie sono in grado di colonizzare la bocca e nei singoli individui è possibile dimostrarne in media 150-200. Le concentrazioni sono usualmente modeste, dell’ordine di 103 e nella regione parodontale predominano Streptococcus sanguis, S. mitis, Veillonella parvula, Actinomyces naeslundii, A. viscosus e Rothia dentocariosa. Le infezioni della cavità orale sono usualmente polimicrobiche e possono essere più gravi di quelle causate da un singolo patogeno, quando le interazioni tra le singole specie trasformano un'infezione mista in un'infezione sinergica. Assai temibile e pericolosa per la vita la mediastinite acuta necrotizzante discendente odontogena, che prende origine da ascessi della mandibola e che può coinvolgere le strutture muscolari del collo, configurando il quadro severo e minaccioso per la vita, di fascite necrotizzante, prima di estendersi al mediastino. I principali agenti etiologici sono i Gram+ come stafilococchi meticillino-resistenti (MRSA), Str. pyogenes, ma anche Gram- Enterobacteriacaee, con particolari profili di resistenza ai principali antibiotici e che sono principalmente Klebsielle pneumoniae carbapemenasi produttori (KPC), Ac baumannii multi resistente, Pseudomonas aeruginosa. Il trattamento di queste evenienze è particolarmente complesso perchè si basa sull’uso di antibiotici di combinazione, di nuova generazione o comunque con attività su questi germi MDR, si associa a terapie chirurgiche di debridment delle strutture coinvolte dal processo infettivo e spesso, per la colonizzazione multipla con sovrapposizione di infezioni fungine da Candida e anaerobi, si rende necessario l’utilizzo di molecole antifungine attive anche su ceppi di Candida non-Albicans e antibiotici attivi su patogeni anaerobi e fusospirilli. La precocità della diagnosi inoltre rappresenta un caposaldo imprescindibile per un outcome ottimale.

 


QUOTE DI ISCRIZIONE (comprensive di coffee break e light lunch!):


 

SOCI AIO                                                                                                EUR    60,00

NUOVI SOCI AIO

(COMPRENSIVI DI QUOTA ASS. 2017 SCONTATA)                                     EUR  300,00

NON SOCI AIO                                                                                       EUR 120,00+IVA

Pagamento tramite bonifico bancario intestato a:

ASSOCIAZIONE ITALIANA ODONTOIATRI

IT 43 D 0200801074 000100560424

 

A conferma di iscrizione inviare  la copia della contabile bancaria a: info@aiotorino.it

 

SCARICA QUI LA LOCANDINA COMPLETA DI  SCHEDA DI ISCRIZIONE DA INVIARE A: info@aiotorino.it

 

Si ringrazia per il contributo non vincolante: