AIO Info News

AIO TORINO

Scorri

4 CREDITI ECM: L'EDUCAZIONE ALIMENTARE E L'ATTIVITA' FISICA COME PROFILASSI PER DIABETE, IPERTENSIONE E CARCINOMA RETTO-COLON

4 CREDITI ECM!

 

LUNEDI' 9 DICEMBRE 2019

DALLE ORE 19,30 ALLE ORE 22,30

ORDINE DEI MEDICI DI TORINO (VILLA RABY)

SALA DELLE EX CARROZZE

Corso Francia 8

Torino

Relatori:

Sara Giorda, Francesco Argenio, Stefano Meneghetti

 

La partecipazione all'evento è GRATUITA ma è OBBLIGATORIA l'iscrizione tramite comunicazione alla Segreteria AIO Torino

email: info@aiotorino.it, tel +390114336917,

Mobile +393669606427

 

 

Abstract:

Il diabete mellito conta oggi una prevalenza di circa il 9% della popolazione mondiale (20-79 anni) con 5 milioni di morti attribuibili al diabete [1]. La prevalenza dell’ipertensione rappresenta invece il 31 % della popolazione adulta mondiale.

L’utilizzo di una dieta a basso indice glicemico che possa contrastare l’insulino-resistenza e l’alterata tolleranza glicidica e l’utilizzo di sostanze contrastanti lo stress ossidativo come polifenoli contenuti in uva e the, vitamine come tocoferolo e acido ascorbico e minerali come magnesio e selenio possono contribuire, nel contesto di uno stile di vita corretto, controllo del peso e dell’obesità addominale, nel prevenire l’insorgenza di diabete di tipo 2.

Una recente review (set 2019) evidenzia come un piano nutrizionale mirato (in particolare ridotto nell’apporto di sodio e caffeina) e un protocollo di allenamento siano la migliore prevenzione nella preipertensione e il miglior trattamento dell’ipertensione.

La World Cancer Research Fund International mette in evidenza l’effetto protettivo dell’attività fisica sulla prevenzione del carcinoma colon retto, così come il controllo del picco glicemico e la quantità di zucchero della dieta rimane un focus principale. L’utilizzo di una dieta ricca in fibre infatti è la primaria prevenzione per il cancro colonretto (linearmente proporzionale), in particolare la fibra proveniente da grani e cereali in confronto a quella da vegetali e frutta. Infine, anche l’utilizzo di frutta disidrata (e quindi ricca in fibra) con una frequenza di 2 o 3 volte alla settimana sembra avere un ruolo preventivo.

Come possiamo quindi agire, in ottica preventiva, nella nostra quotidianità?

La disfunzione osteopatica viscerale è una perturbazione dell’omeostasi a livello di uno o più organi come conseguenza di uno stress traumatico, posturale, alimentare o psicologico che crea adattamenti e modificazioni di tutto l’organismo.

In caso di patologie, come l'ipertensione, gli organi possono modificare la loro motilità e la loro fisiologica funzione.

Le normalizzazioni osteopatiche hanno lo scopo di liberare ogni tensione che altera la dinamica del viscere con lo scopo di ristabilire l’omeostasi.

Durante la presentazione verrà approfondito il legame tra stress, ipertensione e trattamento osteopatico del diaframma. 

 

LAVORO IN TEAM: dalla valutazione alla sinergia di squadra, per il benessere della persona.

STRESS e SISTEMA NERVOSO: le nuove disfunzioni multifattoriali.

PROGETTO LIFE CHANGER TORINO: strumenti per la calibratura di un percorso di allenamento.

PREVENZIONE CONSAPEVOLE: dalle emozioni nasce il movimento, la sinergia tra corpo e mente è la nuova frontiera del benessere.

 

Dott.ssa Sara Giorda, dietista

Laurea in Dietistica (110 e lode) presso la Scuola di Medicina e Chirurgia, Università degli Studi di Torino, con una tesi sperimentale, in collaborazione con il Centro di Diabetologia dell’ospedale Regina Margherita dal titolo: "Il calcolo dei carboidrati nella gestione del diabete di tipo 1 in età pediatrica: correlazione con il compenso metabolico”.

Consulente dietista presso il reparto di Diabetologia, Sindrome metabolica e Malattie Metaboliche dell’Ospedale Regina Margherita.

Attività di consulenza presso l’ambulatorio di malattie metaboliche rare ereditarie.

Attività di consulenza presso l’ambulatorio di obesità infantile con stesura di un piano dietetico personalizzato nel fabbisogno calorico.

Elaborazione di piani dietetici per pazienti con diverse necessità fisiologiche/metaboliche: obesità, sovrappeso, donne in stato interessante, ipercolesterolemia, trigliceridemia, iperglicemia, insulino-resistenza, intolleranze o allergie.

Elaborazione di diete per sportivi, vegetariani, pazienti in età evolutiva.

Dott. Francesco Argenio, osteopata

Aiutare il prossimo è sempre stato intrinseco nel mio carattere e la passione per il corpo umano mi ha portato a scegliere di studiare Scienze Motorie e successivamente Massiofisioterapia. Assetato dalla curiosità e dalla brama di conoscere sempre meglio della relazione tra corpo-movimento e ambiente intrapresi il percorso per diventare osteopata. La cosa che più mi ha affascinato dell'osteopatia è l'attenzione che porta al miglioramento della funzionalità fisiologica e il sostegno all'omeostasi alterata a causa di una disfunzione psicosomatica e del movimento.

 

Dott. Stefano Meneghetti, personal trainer

Adoro pensare di essermi costruito un “lavoro” che amo e che mi regala continue sfide ed emozioni, che mi permette di aiutare le persone a sviluppare il loro potenziale per una vita migliore e che mi offre l’opportunità di migliorarmi costantemente.

Dopo gli studi alla SUISM di Torino ed il conseguimento della laurea magistrale, ho potuto evolvermi prima come personal trainer e, nel corso del tempo, ho costantemente investito sulla formazione certificandomi in molti prestigiosi corsi, per di più internazionali.

Arricchendomi di esperienze lavorative per aziende del mio settore all’estero, sono riuscito a creare rapporti con altri professionisti con cui ancora oggi ho il piacere e la fortuna di collaborare.

 

  ​

AIO News

Eventi AIO Torino

A breve verranno inseriti i prossimi eventi